menu

Essere cantautori, quali sono le qualità da avere

Essere cantautori

Il cantautore è colui che trasforma un’emozione in musica. Oltre ad essere un bravo paroliere, chi scrive canzoni deve cercare di toccare le corde dell’anima di chi ascolta.

Va da sé, dunque, che questo non è un lavoro semplice: sebbene siamo circondati da nuovi singoli quotidianamente non tutti questi artisti riescono a essere consacrati come grandi poeti, cantautori e penne d’eccezione.

A pori questo quesito è lo stesso Giuda Nicolosi, cantautore milanese che dichiara di aver sempre voluto intraprendere una carriera all’interno del cantautorato italiano e di esserci finalmente riuscito. Nonostante le grandi soddisfazioni ottenute (basti pensare alla partecipazione di Sanremo Rock), l’artista si mostra sempre attento a migliorarsi, mai soddisfatto di se stesso e mai arrivato.

Scopri di più su: Sanremo Rock, Giuda Nicolosi e la Reverie Acoustic Band tra i 100 finalisti

“Credo – ha ammesso – di essere piuttosto sincero con me stesso e con gli altri e se anche raggiungessi un po’ di successo in più o facessi qualche euro in più da mettere nel portafoglio, non sarei diverso e neppure mi sentirei migliore di qualcuno… Credo che i grandi artisti abbiano la capacità di essere sinceri col pubblico e di essere veri, quando scrivono e quando cantano. Il pubblico se ne accorge subito se menti e scappa subito via”.

Qual è, dunque, il fattore in grado di fare la differenza? Giuda Nicolosi non ha dubbi: “Penso che un grande cantautore abbia la capacità di dire ciò che altri pensano e non hanno il coraggio di dire… Un grande artista mostra il cuore sul palco senza pudore. Non ha paura di ciò che pensa la gente, di ciò che scrivono sui giornali… semplicemente si mette sul palco nudo ed il pubblico lo ama follemente per questo! Volete fare i cantautori? Siate sinceri, umili e coraggiosi!”.

Segui Giuda sui social network