menu

Giuda Nicolosi, qual è la sua biografia

Giuda Nicolosi

Giuda Nicolosi, nome d’arte di Giulio, nasce a Milano il 22 aprile del 1986. Cresciuto in uno stimolante ambiente culturale, già dalla tenera età il piccolo si appassiona alla musica e alla scrittura creativa.

Le sue straordinarie e poliedriche doti gli permettono, ancor prima di compiere la maggiore età, di sapere suonare il basso, la chitarra acustica e di utilizzare numerosi software in ambito professionale. Durante questi anni, oltre a maturare la consapevolezza di quanto fosse per lui importante la musica, Giulio non abbandona un’altra sua grande passione: la scrittura dei testi.

Dopo aver militato in alcune boyband locali e dopo essersi cimentato come dj, Giulio decide di mettersi in proprio e di intraprendere una carriera da solista come Giuda Nicolosi.

Perché il nome ‘Giuda’

Questo nome, che come noto rimanda al discepolo più vicino a Cristo e responsabile di averlo tradito, ha in realtà un significato molto profondo e nel popolo ebraico indica ‘colui che proviene dal popolo dei Giudei’.

La giusta intuizione di chiamarsi come uno dei primi martiri del cristianesimo avviene quando il primo produttore di Giulio gli fa notare come la voce dell’interprete di Giuda nel Musical Jesus Christ Super Star fosse simile a quella del musicista milanese.

Come lo stesso musicista sottolinea, questo nome è ormai insito nel suo percorso musicale motivo per il quale può essere considerato come una sorta di amuleto portafortuna.

Giuda Nicolosi, quali sono i suoi lavori

Giuda Nicolosi pubblica 4 EP: “L’istante prima di volare”, “Nuvola”, “Precipitare non esiste”. Con “I fiori di Giuda”, ultimo EP, l’artista rende disponibile la sua omonima raccolta di poesie.

I suoi apprezzati lavori musicali iniziano a far decollare la carriera del musicista, che per ben due anni viene continuamente richiesto nei club di culto delle capitali italiane come ad esempio il Tunnel di Milano, il Legend Club, Good Fellas di Napoli e il Fonclea di Roma.

Un’ulteriore consacrazione per la sua carriera avviene nel 2017, quando Giuda suona come ospite tra i big del Festival Show di Mestre, mentre l’anno successivo di esibisce ad Area Sanremo e a novembre sempre del 2018 si posiziona terzo al Premio Giovanni D’Anzi insieme a Gianni Bobbio, noto produttore e arrangiatore.

Nel giugno del 2019 ottiene la finalissima nazionale di Sanremo rock insieme alla sua band, la Reverie Acoustic.

I tanti impegni degli ultimi anni non hanno allontanato Giuda dalla nuova produzione musicale: nel dicembre 2019 pubblica il suo primo album. Bisaid, anticipato dai singoli La mia vita e Respira.

Segui Giuda sui social network