menu

Come diventare cantautore, il segreto è nell’originalità

Come diventare cantautore

Il cantautore, come noto, è sia autore delle proprie canzoni che interprete. A differenza del cantante, quindi, il cantautore esegue i brani scritti da se stesso. Avere una bella voce, quindi, non basta: per diventare un artista a 360° bisogna essere in grado di soddisfare alcuni particolari requisiti.

Scopi di più su: Come diventare cantante, i consigli di Giuda Nicolosi

Questo tipo di mestiere, dunque, può essere considerato doppio: un buon cantautore deve essere sia un ottimo paroliere che un eccellente cantante. Va da sé, dunque, che rispetto al mestiere del cantante, la formazione di questa figura professionale richieda molte più ‘dritte’.

Tutto questo lo sa bene il cantautore milanese Giuda Nicolosi, che da poco ha pubblicato il suo ultimo brano Come noi e che, consapevole dell’importanza dei primi passi in questo nuovo mondo, ha deciso di fornire alcuni piccoli consigli che si renderanno utili a chiunque voglia intraprendere questa carriera.

Come diventare un cantautore di successo

Se i suggerimenti elargiti nel precedente articolo restano validi, a quelle massime già esposte è necessario aggiungerne altre. Cosa manca per fare la differenza e diventare un cantautore di successo?

Secondo Giuda Nicolosi ad essere molto importanti sono le influenze. In molti, infatti, cercando di rifarsi ad artisti di successo finiscono per emularli senza mostrare la propria bravura e originalità. Per ovviare a questo problema, dunque, Giuda consiglia di interpretare (magari tra le propria mura domestiche) un brano di un’altra persona non emulandolo ma rendendolo proprio. Così facendo sarà possibile notare la differenza tra la cover e il brano originale, evitando, durante le esibizioni delle proprie canzoni, di diventare una copia monocorde e monocolore di un altro cantante.

Essere buoni parolieri

Oltre all’interpretazione vocale, un ottimo cantautore è anche un eccellente paroliere. Scrivere qualcosa di interessante in determinate ore del giorno non è la soluzione ideale: il vero segreto per una canzone di successo è lasciarsi prendere dall’interpretazione. Mai girare senza un taccuino e penna: anche mentre si beve un caffè potrebbe arrivare l’illuminazione.

Mai rifiutare il lavoro di squadra

Per quanto lavorare singolarmente sia utile, chiedere consiglio a qualcun altro non è mai un errore. Oltre ad avere suggerimenti su una strofa sulla quale non si è particolarmente convinti, il lavoro di squadra permette di imparare nuovi metodi e soprattutto stimoli che porteranno alla nascita di nuove idee.

Non avere paura di farsi ascoltare

Questo ultimo consiglio, per quanto possa sembrare scontato, non lo è affatto: quante volte si teme di aver scritto un brutto testo e ci si vergogna di farlo ascoltare? E anche se dovesse andare male, mai arrendersi: anche Bohemiam Rapsody dei Queen fu inizialmente bocciata dal dirigente della EMI!

Segui Giuda sui social network